Brescia – La prima tappa

Share

Small Giants inizia il suo percorso a Brescia, in Franciacorta: il resoconto dell’evento dedicato alle Pmi

Innovazione, sostenibilità, Big Data ma anche relazioni umane ed etica aziendale. Sono questi alcuni dei concetti chiave emersi durante la prima tappa del 2022 di Small Giants, il percorso targato Forbes Italia alla scoperta delle piccole e medie imprese italiane. L’itinerario è iniziato da Brescia, per la precisione da L’Albereta, un suggestivo relais immerso tra le colline e i vigneti della Franciacorta. “Siamo molto felici di ospitare qui in Franciacorta, un evento come Small Giants” ha dichiarato Martino De Rosa, ceo e founder di AT Carmen e padrone di casa della location. “È stata un’occasione unica per conoscere storie e realtà imprenditoriali anche molto diverse dalla nostra, ma unite dall’attaccamento a questo territorio e dalla volontà di valorizzarlo”.

L’evento si è articolato in tre panel, moderati dal direttore di Forbes ItaliaAlessandro Mauro Rossi, che ha aperto le danze ringraziando i presenti e in particolar modo Marco Capitanio, presidente della sezione Piccola Industria Confindustria Brescia. “Le Pmi rappresentano il cuore del sistema imprenditoriale bresciano e, più in grande, del nostro Paese” ha dichiarato Capitanio. “Ed è importante che, in un momento come questo, facciano leva sulla resilienza e sull’innovazione per superare le sfide che le attendono. Quella di stasera è un’occasione di scambio importante per tutti i player del territorio”. L’evento infatti si è rivelato un’opportunità per fornire agli imprenditori spunti e strumenti utili per una migliore gestione della loro azienda, ma anche e soprattutto per creare una connessione tra le Pmi di questo territorio e le grandi aziende, verso una sinergia che oggi si rivela indispensabile per affrontare le sfide del domani.

I tre panel della serata

Il primo panel, dal titolo “Le strade dell’Innovazione”, ha dato voce e spazio ad Augusto D’Antinone – SBS sales manager di Cisco, Diego Tha – head of BU small medium enterprises di Telepass, e Francesco Ventre, ceo di Walle Mobility. Dall’importanza di avere soluzioni innovative e dotate di cybersecurity all’avanguardia fino alla possibilità, per le piccole e medie aziende, di tornare a muoversi in periodo post Covid. Passando per la digitalizzazione dei processi, delle spese e per la urban air mobility di Walle Mobility, che grazie ai suoi servizi di mobilità aerea riuscirà a dare un’alternativa al traffico stradale e a decongestionare i centri urbani. Questi sono i temi emersi dai primi tre relatori della serata.

A seguire Stefania Rausa – direttore marketing & comunicazione di Edenred, Alvise Mori – ceo di Mori2A, e Stefano Albini – presidente di Cotonificio Albini. “Crescere responsabilmente”: questo il titolo del secondo panel, durante il quale i relatori hanno portato la loro esperienza su due diversi temi: quello della sostenibilità relativa al prodotto, con politiche a sostegno dell’ecosistema e progetti volti a diminuire le emissioni di Co2, e quello della sostenibilità umana. Il welfare e l’etica aziendale si rivelano due asset imprescindibili per qualunque tipo di impresa, dalle più grandi alle Pmi. Tanto che sono stati inseriti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, all’interno dei 17 Sustainable Development Goals (SDGs). 

In chiusura “Big data e relazioni umane”. Michele Grazioli – ceo di Vedrai, Andrea Gilberti – presidente e ceo di MatchPlat, e Luca Brambilla – direttore di Accademia di Comunicazione Strategica, hanno dato il loro contributo sotto due aspetti all’apparenza antitetici, ma in fondo complementari. L’Intelligenza Artificiale, i numeri, le analisi di mercato e l’automatizzazione dei processi devono necessariamente andare di pari passo con la comunicazione strategica, utile a risolvere conflitti ed instaurare relazioni durature in ambito commerciale ed organizzativo, dentro e fuori dall’azienda. Insomma, due facce della stessa medaglia, in un mercato sempre più dominato dagli algoritmi ma che non potrà mai fare a meno del contributo prettamente emozionale ed umano.

Le prossime tappe

Il viaggio di Forbes continuerà attraverso tappe in tutta Italia, dal nord al sud, passando persino per Sassari, in Sardegna. “Le Pmi sono il presente e il futuro dell’Italia perché riescono a coniugare tradizione e innovazione, qualità e genio” afferma Alessandro Rossi, direttore di Forbes Italia. “Il progetto Small Giants vuole testimoniare l’importanza delle PMI, che sono davvero dei Piccoli Giganti: spesso le dimensioni delle aziende sono contenute ma i progetti, i traguardi, gli obiettivi e il confronto sono sempre da giganti, o con i giganti”. Il roadshow inoltre verrà accompagnato da un magazine trimestrale allegato a Forbes Italia, che farà il suo debutto in edicola a giugno.

La prossima tappa? Torino, 31 maggio.

    Anna Stefini, Andrea Gilberti – President & CEO @ Matchplat
    Andrea Motta – Financial Advisor @ Azimut SGR
    Antonella Avram – CEO e co-founder @ Trend Technologies
    Augusto D’Antinone – Sales Manager @ Cisco
    Barbara Ferrazzi – Imprenditrice @ Betaservice Eventi
    Mattia Cortinovis – Marketing manager @ Ar-Tex spa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.

Share
Generated by Feedzy